Laboratori – 11 Gennaio – 26 Febbraio

Una serie di laboratori condotti da giovani artisti del movimento che esploreranno tematiche inerenti la loro ricerca personale.

Gli incontri hanno lo scopo di offrire una panoramica sulla scena underground della ricerca sul movimento, operata da una nuova generazione di coreografi.
Dall’11 Gennaio al 22 Febbraio
Insegnanti:

  • Lorella Rapisarda
  • Anna Balducci
  • Sabrina Mazzuoli
  • Mario Ghezzi
  • Fabrizio Casagrande
  • Claudia Catarzi


Lunedi’ 18.30-20.00

Lorella Rapisarda

Lezioni di tecnica contemporanea

Lezioni di danza contemporanea basate sui principi di movimento Laban/Bartenieff. La lezione prevede un riscaldamento al suolo e in piedi con particolare attenzione all’allineamento, al rapporto tra stabilità e mobilità, allo sviluppo di una tecnica più consapevole anche attraverso la conoscenza pratica dell’anatomia. In seguito, sequenze in dinamica nello spazio, che svilupperanno il tema: “Fare e Sentire”.

Lorella Rapisarda
Diplomata in Analisi del Movimento (CMA) presso il Laban/Bartenieff Institute of Movement Studies di New York.
Insegnante Certificata di Danza Contemporanea Tecnica Nikolais/Louis.
Operatrice Shiatsu.
Insegna dal 1989 nel campo del movimento e della danza attraverso corsi e seminari che integrano anatomia, funzionalità ed espressività. Come coreografa ha al suo attivo diverse produzioni coreografiche e collaborazioni con musicisti e artisti tra cui il percussionista Ettore Bonafé e la pittrice new yorkese Lisa Zaccaria.
E’ stata insegnante ospite di danza contemporanea presso la New York University nel luglio 2001.
Tiene seminari sul metodo Laban/Bartenieff ed è fondatrice dell’Associazione Laban/Bartenieff Italia con la quale si è occupata per tre anni del Corso Master per Analisti del Movimento “L’arte del Movimento” riconosciuto dal Laban/Bartenieff Institute di New York. Inoltre continua a proporre seminari di approfondimento presso la Scuola d’Arte Drammatica Paolo Grassi di Milano, insieme alla collega Maria Consagra.
Partecipa a conferenze internazionali tra cui Encontro Laban- Linguaggi del corpo di Rio de Janeiro nell’ agosto 2002.
A New York è stata insegnante ospite in due centri YMCA, dove si occupava di Movimento e Benessere.
Ha partecipato al progetto di Osservazioni sul comportamento umano, con applicazione delle teorie Laban/Bartenieff sui movimenti quotidiani e sulla comunicazione nel campo specifico della “Mediation” presso la Cardozo Law School di N.Y. Si dedica alla diffusione del Metodo Laban/Bartenieff anche con la pubblicazione di diversi articoli su siti e riviste specializzate.

Costo : 7 Lezioni @ 80 Euro

Singola lezione: 15 Euro
Dall’11 Gennaio al 22 Febbraio
Mercoledi’ 11.00-13.00

ANNA BALDUCCI

Morning dances

Open class di Tecnica per professionisti , aperta anche ad attori.

Anna Balducci
Si diploma nel 1993 alla Schweizerische Balletberufsschule di Zurigo. Si specializza alla Rudra Bèjart di Losanna ampliando la formazione di danzatrice con lo studio di recitazione, canto, musica e composizione coreografica. Lavora come danzatrice con “Ensemble” e “Company Blu”. Dal 2004 fa spettacoli nel teatro ragazzi e attualmente collabora con il TPO.

Costo lezione: 10 Euro

Dal 13 al 22 Gennaio
Mercoledi’ e Venerdi’ 18.30-20.00

SABRINA MAZZUOLI

Altre forme Oltre la forma

“Attraverso l’improvvisazione abbiamo la possibilità di scoprire ciò che del movimento, ancora non conosciamo; altre forme, altre dinamiche, altri ritmi.
Attraverso esercizi mirati possiamo trovare nuove qualità di movimento ed usarle per lo sviluppo di una ricerca personale, coreografica ed interpretativa.”

Il Workshop prevede una parte di tecnica e di riscaldamento, ed una parte, invece, dedicata al processo creativo come ricerca, attraverso esercizi d’improvvisazione e di composizione sia individuale che di gruppo, di nuove possibilità di movimento.

Amavo il dare e il ricevere tra idea ed emanazione fisica,
con l’istinto che risolve i problemi man mano.
Il corpo risolve i problemi prima che la mente
riconosca di averne.
Amo pensare sui miei piedi, il vento sul viso, il margine,
un timing strano e l’ineffabile.
(Trisha Brown)

Sabrina Mazzuoli
Sabrina si forma come danzatrice in Italia seguendo i corsi di danza contemporanea tenuti da Angela Bandinelli, per poi proseguire i suoi studi presso il corso SNDO (School for new dance development) della Theaterschool di Amsterdam, dove segue lezioni di danza classica, danza contemporanea, tecnica Laban, Composizione coreografica, Movement research, acting Movement, improvvisazione, storia della danza, anatomia, e dove segue i workshop di danza contemporanea tenuti da Katie Duck, Ria Higler, David Zambrano.
In Olanda partecipa a workshops di ripresa e montaggio video ed esegue i primi esperimenti di video danza.
Durante i suoi anni di formazione oltre alla danza, studia altre discipline corporee quali lo yoga e il Kung fu. Dal 2008 si avvicina alla danza Butoh partecipando ai workshops di Minako Seki e Sayoko Onishi.
Dal 2001 presenta propri progetti coreografici e performance in festival e spazi performativi italiani ( tra i quali Buskers festivals, Puccini Micrò, Kolam Theater, Spazio 1), e olandesi (Theaterschool, Muiderpoorttheater, Ship of fools).
Dal 2007 realizza opere di video arte e video danza presentate in festival ed esposizioni nazionali ed internazionali. (tra i quali Giovani promesse destinate ad una fine certa,Roma – Festival della creatività,Firenze – Indiana International Video Art festival ,Usa – Kinolevchyk International Videoart Festival ,Ucraina – Cortoperscelta, strane visioni – Dislocazioni, Casa internazionale delle donne, Roma).
Attualmente è insegnante ospite per i corsi di danza contemporanea del Centro Danza Tersicore di Firenze.

Costo laboratorio: 4 Lezioni @ 50 Euro

Singola lezione : 15 Euro
Dal 27 Gennaio al 12 Febbraio
Martedi’26 e Mercoledi’27 Gennaio ore 18.30-20.00
Martedi’2 e Mercoledi’3 Febbraio ore 18.30-20.00

Mercoledi’ 10 e Venerdi’ 12 Febbraio ore 18.30 – 20.00

MARIO GHEZZI

Contact Improvisation

“La Contact Improvisation non è una struttura di movimenti codificati, ma ricerca nell’essenza degli stessi; questi nascono dalle risposte riflesse e dall’intuizione dello sperimentatore. La mente fa da testimone ammirata e divertita, sta ad osservare il corpo e le sensazioni da esso generate.”
(Steve Paxton)

La Contact Improvisation è un dialogo tra corpi in movimento, una condivisione, una danza di improvvisazione che si sviluppa essenzialmente attraverso l’ascolto del contatto fisico con gli altri e con la terra.
Il ciclo di incontri si propone di esplorare i fondamenti della Contact Improvisation, faremo esperienza dei principi fisici, posturali, sensoriali/percettivi che il nostro corpo in movimento ci insegna. Il lavoro si concentrerà in particolare sullo studio del contatto fisico. La sensibilizzazione del tatto, sia a terra che con un altro corpo, sarà un riferimento continuo e si svilupperà anche attraverso momenti di bodywork e manipolazioni. Una maggiore consapevolezza delle informazioni che arrivano dalla relazione con un altro corpo svilupperà una personale qualità di movimento per ampliare le proprie capacità di improvvisazione.

Mario Ghezzi
Architetto, lavora in Italia, Ecuador, Nicaragua, Sri Lanka
Insegnante di Yoga, Unione Europea Yoga.
Dopo 15 anni di pallacanestro agonistica, nel 1998 inizia la pratica dello Yoga, ha studiato Hatha Yoga, Iyengar Yoga, Viniyoga e Astanga yoga in Italia, Spagna, India e Sri Lanka.
Nel 2003 inizia a seguire gli insegnamenti di Carlos Fiel, direttore della scuola internazionale di formazione insegnanti yoga “Sadhana” (formazione quadriennale, Unione Europea Yoga).
Nel 2004 inizia lo studio della danza contemporanea, della contact improvvisation e improvvisazione con Alessandro Certini, Charlotte Zerbey, Julyen Hamilton.
Ha studiato poi con Kirstie Simson, Lisa Nelson, Steve Paxton, Scott Smith, Nita Little, David Zambrano, K.J.Holmes, Jess Curtis, Atsushi Takenouchi, Keith Hennessy, Inaki Azpillaga, Peter Birgham, Benno Vooram, Thomas Wolf, Giorgio Rossi.
Attualmente:
- Partecipa come performer a progetti con danzatori e musicisti.
- Insegna contact improvisation e yoga.
Collabora con:
-la compagnia Company Blu
- il gruppo di ricerca sull’improvvisazione condotto da Kirstie Simson.
- il collettivo internazionale di improvvisazione Belgian Flappers.

Costo laboratorio: 6 lezioni @ 70 Euro
Singola lezione: 15 Euro
Dal 28 Gennaio al 25 Febbraio
Giovedi’ 18.30 – 20.00

FABRIZIO CASAGRANDE

Tecnica contemporanea per principianti adulti

La lezione si avvale di un percorso semplice e funzionale che si articola da un livello basso (lavoro al pavimento) ad un livello alto(lavoro al centro),all’interno del quale verranno prese in esame alcune sezioni che compongono una/la danza (forma, tempo, spazio, dinamica).Una composizione coreografica concluderà la lezione.Il laboratorio e’ aperto a coloro che hanno poca o nessuna esperienza col linguaggio della danza contemporanea e si propone di portare i partecipanti a guadagnare consapevolezza del proprio movimento, coordinazione ed elasicità.

Fabrizio Casagrande
Studia teatro presso il Laboratorio Nove ed il Centro Avviamento all’Espressione Orazio Costa, e frequenta stages di Gabriella Bartolomei, FrancoDi Francescantonio,Tomasella Calvisi, Gaddo Bagnaroli, Aleskey Nosterenco.

Inizia a studiare danza classica (Centro studi danza e movimento, direttrice Lilia Bertelli), e prosegue con studi di danza contemporanea (ImagoLab, diretto da Simona Bucci).
Fra i suoi insegnanti, Sabina Cesaroni, Maria Rosa Villoresi, Richard Haisma, Alessandra Palma e Christopher Huster.
Lavora in teatro come attore e danzatore: registi P.Poli, W.Pasquini, M. Toloni, R.Massai; coreografi.T. Zurzolo, A.DeFilippis, J.Vasilkov, L.Lojodice come mimo-danzatore nell’opera lirica: registi De Ana, Ronconi, Marconi,Dodin,Mariani.
Nel cinema lavora con Francesco Nuti (Donne con le gonne)ed i fratelli Taviani (Le affinità elettive).
Ha realizzato spettacoli e coreografie personali, presentati in vari eventi e rassegne teatrali (Teatri Invisibili di S.Benedetto del Tronto).

Costo del laboratorio: 5 Lezioni @ 60 Euro

Singola lezione: 15 Euro
Dal 17 al 27 Febbraio
Mercoledi’ e Venerdi’ 18.30-20.00

CLAUDIA CATARZI

Tecnica Release

Gli incontri prevedono una parte di riscaldamento ed una classe tecnica, prevalentemente sui principi del Realease e del Floor Work.
Seguirà poi la parte di laboratorio dove ci concentreremo sull’intenzionalità del movimento, sul suo “compito drammaturgico”.
Il movimento (e quindi il corpo) verra’ studiato come mezzo per un fine, sia questo concreto come assolutamente astratto.

Claudia Catarzi
Inizia lo studio della danza in Italia con Marina Van Hoecke (classico), Alessandro Certini e Charlotte Zerbey-Company Blu, Virgilio Sieni, Cristina Rizzo-Kinkaleri, Massimiliano Barachini (tecnica contemporanea, improvvisazione, contact). Pratica Aikido e Yoga.

Frequenta il primo anno di “Accademia di Belle Arti” a Firenze.
Partecipa al Corso di specializzazione tenuto da Micha Van Hoecke studiando con Kiomi Ichida, Stephan Brinkmann , Louise Franc.
Viene ammessa alla London School of Contemporary Dance ed al Corso di specializzazione dell’Aterballetto.

Frequenta numerosi workshops con Julyen Hamilton, Iñaki Azpillaga, David Zambrano, Michal Mualem, Renate Graziadei, Ohad Naharin, Lali Ayguade, Damien Jalet, Michele Anne de Mey, Nita Little, K.J Holmes.
Come danzatrice partecipa alle produzioni di Company BLu, Micha Van Hoecke’s Ensemble,Ronit Ziv,Giacomo Sacenti,Yossi Berg,Constanza Macras, Virgilio Sieni,Michal Mualem, Roberto Castello (Compagnia Aldes), TPO,Iztok Kovac(En-knap group, Ljubljana).

Nel 2006 danza in “Duo per Due” al Festival Internazionale per Giovani COreografi a Caracas, in un lavoro di Giacomo Sacenti.
Nel 2009 partecipa a “Choreoroam” un progetto di ricerca di Yasmeen Godder a Tel-Aviv.

Prende parte a numerosi progetti di improvvisazione con Katie Duck e Marco Mazzoni (Kinkaleri).
Come coreografa partecipa a IFA Inteatro Festival Academy- Polverigi (Italy), dove presenta il suo lavoro “Recording”; prende inoltre parte a lla “Vetrina-giovane danza toscana”- diretta da Giorgio Rossi e Raffaella Giordano col solo “Arrivò senza colore” ricevendo un contributo per la produzione.

Costo del laboratorio: 4 Lezioni @ 50 Euro

Singola lezione: 15 Euro

0 commenti

Invia un commento

© 2016 rAn-network