Chi Siamo

RAN è un gruppo di giovani coreografi e danzatori, operanti in varie parti di Italia, interessato alla ricerca coreografica in network.
Il gruppo nasce a Londra nel 2001, in seguito all’incontro di Sara Nesti e Fortunato Angelini
Il gruppo nasce a Londra nel 2001, in seguito all’incontro di Sara Nesti e Fortunato Angelini, che iniziano un lavoro di ricerca insieme ad altri coreografi inglesi, quali Julia Clarke (Damadanse Company), Jo Chandler (Oracle Company), Judy Gordon (Montage Theatre), Rosaria Walker (Raw Head Company), Sue McLennan (Chisenhale Dance Space). Abbiamo inoltre avuto l’opportunità di collaborare con artisti appartenenti ad ambiti non strettamente correlati alla danza, ed è nato in noi un forte interesse di trovare un terreno comune di espressione all’interno della performance.
Una volta tornati in Italia, abbiamo sentito la necessità di mantenere questo rapporto di collaborazione, pur vivendo e lavorando in regioni diverse.

Il nostro percorso individuale in Italia ci ha consentito di conoscere altri danzatori, coreografi ed artisti che, come noi, riconoscevano il valore dell’atto creativo collaborativo, come uno stimolo per rompere le proprie “sicurezze estetiche“, ed indirizzare la ricerca in uno spazio comune che andava oltre la personale competenza di ognuno e che aveva bisogno di tutte le qualita’tecniche ed artistiche di ognuno per poter continuare a procedere.
La performance, coi suoi elementi di estemporaneità, rappresenta l’istante in cui tutte le energie creative prendono forma e si muovono attorno ad un’idea comune.

In questo modo sono nati vari progetti “a distanza“, su cui abbiamo lavorato individualmente per poi decidere di confrontarsi e dar forma ad una creazione che mantenesse la poetica di ognuno ma che gravitasse attorno ad una forte idea collettiva.
RAN è un termine giapponese che significa “Caos
RAN è un termine giapponese che significa “Caos“:l’immagine del moto casuale, dove gli elementi in moto però possono cooperare alla creazione di un breve istante di ordine, che viene poi lasciato dissolvere in u nuovo caos da cui scaturirà un nuovo ordine…


 

© 2016 rAn-network